Discesa della Grave delle Grotte di Castellana

Fervono i preparativi dell’evento di Discesa della Grave su corda, aperto a tutti gli speleologi della Puglia e non, nella giornata di domenica 24 gennaio 2016.

Nell’ambito della commemorazione del 78° anniversario della scoperta delle Grotte di Castellana, come tradizione, è possibile discendere nel complesso carsico turistico di Castellana in modo alternativo. Solo per speleologi muniti di propria copertura assicurativa.
L’attività gode del patrocinio della Società Speleologica Italiana. L’evento è organizzato su Facebook
dove è possibile prenotarsi anche per le visite dei rami speleologici dell Grotte di Castellana.

Nuove esplorazioni in Alburni – Il “buco” diventa grotta

Durante il campo estivo del 2015, vengono segnalate da alcuni pastori, a soci del GSNE, una serie di ingressi nei pressi dello sterrato che porta al Figliolo.

Di queste segnalazioni, una si presenta interessante. Tra l’altro, uno di questi ingressi era già stato oggetto di segnalazione nel 2014 da parte dei GS CAI Napoli.

Grotta Alburni Segnalazione1

In diverse uscite, speleologi di diversi gruppi campani e pugliesi provvedono a rendere agevole lo stretto meandro iniziale, in modo da raggiungere agevolmente la verticale che era già stata “sentita” sin dalle prime uscite.

 

 

Il giorno 15 novembre 2015 Gaetano Proietto (GPG), Maria Venezia e Immacolata Nunneri (GSNE) tornano al “buco” per scendere il pozzo al termine del meandro nel quale erano ferme le ultime operazioni di scavo.

Sulla verticale era già stata posizionata la corda da Michele Manco (GSNE) poiché, nella precedente uscita, era riuscito ad allargare abbastanza la fessura da permettere la discesa. Ricontrollato l’armo, il pozzo di circa 8 metri è stato disceso dai 3 presenti; questo si stringe solo nel punto di attacco alla base del meandro, dopodichè si allarga fra pareti pulite. Il fondo consiste in una saletta più ampia degli ambienti precedenti alla cui base si rivengono i massi mobilitati dalla disostruzione e una pozzetta di acqua; inoltre, sulla stessa frattura del meandro superiore, si imposta un altro stretto e basso meandro che è stato allargato nella parte iniziale togliendo alcuni denti di roccia che impedivano il passaggio. Percorrendo quasi strisciando questo meandrino, per circa 3 metri, ci si affaccia su un ulteriore saltino di circa 3-4 metri tappato da fango. L’imbocco risulta attualmente non agibile al passaggio umano: sarà sicuramente oggetto di scavo in una prossima uscita. La grotta sembra proseguire alla base di questo salto verso destra (purtroppo se non si scende non si vede se prosegue ancora di molto).

All’uscita della grotta ci raggiunge Michele Manco che nell’attesa ha trovato altri “buchi”: uno su un altro affioramento, a quota poco più bassa e poco distante, dal quale tira aria; altri 5 probabili inghiottitoi, abbastanza grandi, coperti da spine e rovi in un’ampia zona aperta, più giù del suddetto affioramento, dei quali Michele ha preso coordinate e foto e che saranno controllati in successivi sopralluoghi.

Giornata Nazionale della Speleologia 2015

Nel prossimo weekend del 3 e 4 ottobre 2015 si svolgerà la Giornata Nazionale della Speleologia, promossa dalla Società Speleologica Italiana e patrocinata dalla Associazione Grotte Turistiche d’Italia e Club Alpino Italiano. Il Gruppo Puglia Grotte organizza insieme al Gruppo Speleologico Vespertilio – CAI Bari presso le Grotte di Castellana una due giorni di eventi.

Sabato 3 pomeriggio alle 16:30 presso il Museo Speleologico “F.Anelli” approfondiremo con i nostri geologi i fenomeni che portano alla formazione delle grotte. A seguire una informale cena a base di pizza e birra. Domenica 4 a partire dalle 9:30 si organizzeranno uscite a numero chiuso presso i rami laterali delle Grotte di Castellana e contemporaneamente si proporrà un approfondimento sul carsismo e la speleologia ai visitatori delle Grotte di Castellana, dopo la normale visita turistica.

L’evento viene patrocinato anche da Federazione Speleologica Pugliese e Sezione Regionale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e dalla Società Grotte di Castellana srl.

 

Il corso di primo livello 2015

Il giorno giovedì 8 ottobre 2015 alle 20:30 inizierà il tradizionale Corso di Primo Livello, arrivato alla sua 38ma edizione. Dopo il corso “extra” di primavera dedicato agli studenti del Polo Liceale di Monopoli,  ritorna il tradizionale corso di introduzione alla pratica speleologica autunnale. Più di quattro settimane dense di informazioni, esperienze ed emozioni. Il corso sarà preceduto nel week-end del 3-4 ottobre 2015 dalle attività legate alla Giornata Nazionale della Speleologia.

Tutte le informazioni, programma e modulistica sono disponibili qui

Per l’iscrizione si possono scaricare e riempiere i moduli disponibili on-line anticipatamente, da consegnare poi in sede di persona.

Discesa della Grave delle Grotte di Castellana

Si è svolto domenica 25 gennaio il tradizionale “happening” di tutti gli speleologi di Puglia (e non solo: quest’anno presente anche un piccolo gruppo da Marsico Nuovo) in occasione del settantasettesimo anniversario della scoperta delle Grotte di Castellana. Una cinquantina di speleologi hanno compiuto la discesa su corda e alcuni gruppi sono stati accompagnati dagli speleologi del GPG nei rami laterali, percorsi ad andamento suborizzontale, ma sempre molto suggestivi. Altri video e foto sulla pagina ufficiale Facebook del gruppo.